CABOVERDE : La pagina del naturalista

Conoscere
per convivere con il vulcano

MOSTRA TEMATICA:
Internazionale del Pianeta Terra 2007-2009

Capire come funziona la Terra:
da situazioni locali ai processi globali

Museo Craveri di Bra e Università di Torino


Nell’Anno Internazionale del Pianeta Terra proclamato dalle Nazioni Unite, si intende dare risalto e maggior attenzione alle Scienze della Terra promuovendo la diffusione delle conoscenze geologiche. Nell’ottica della società globale, la conoscenza di territori diversi da quello di appartenenza integra e favorisce una conoscenza maggiore del proprio territorio e rappresenta uno stimolo significativo per valutare e visualizzare l’influenza che ogni azione locale ha su tutto il pianeta, sia a livello di spazio che di tempo.
La mostra tematica “Conoscere per convivere con il vulcano” si inserisce in quest’ottica: prendendo spunto dalla presentazione di temi inerenti il territorio della Repubblica di Capo Verde intende stimolare l’attenzione e la consapevolezza del pubblico riguardo situazioni emblematiche che hanno ripercussioni a livello globale, attraverso la suggestione della comparazione. Offre un percorso che illustra le peculiarità geologiche di un ambiente vulcanico, con particolare attenzione agli aspetti di genesi del paesaggio (geomorfologia e vulcanologia), ai rischi geologici (vulcani, frane, alluvioni) e ai rischi di degrado connessi ad un uso insostenibile del territorio stesso.

LA FRUIBILITÀ
La mostra è indicata per ogni fascia d’età e tiene conto della fruizione da parte sia di scolaresche accompagnate che di visitatori singoli.
Le visite guidate prevedono percorsi interattivi differenziati a seconda della fascia di età.
Le scuole inoltre hanno la possibilità di integrare la visita guidata con laboratori didattici precedenti e successivi alla visita: tale iniziativa permette una migliore elaborazione ed interiorizzazione delle nozioni acquisite sia attraverso un percorso di introduzione alle tematiche affrontate nel corso della mostra, sia tramite un riscontro finale che privilegi la riflessione, la comparazione con la situazione locale (territorio piemontese) e l’integrazione con la rete di relazioni globali. Per le scuole dell’infanzia è stato studiato un percorso speciale che comprende un laboratorio introduttivo e la visita guidata alla mostra.

STRATEGIE DIDATTICHE
Le attività svolte con la guida intendono privilegiare momenti partecipativi di costruzione della conoscenza rispetto a quelli informativi/descrittivi attraverso attività manipolative e sensoriali che valorizzino la meraviglia e lo stupore della scoperta, favorendo la capacità di porsi problemi e cercare le risposte (problem posing e problem solving), di connettere i diversi temi trattati in una rete di relazioni. Tale approccio si prefigura di mantenere alto il livello di interesse degli allievi e accentuarne il livello di attenzione, rendendo significative e persistenti nel tempo le esperienze svolte.

CRONOLOGIA DELLA MOSTRA: PERCORSO COMPLETO DELLA VISITA GUIDATA
La mostra è strutturata in 3 unità tematiche, per ciascuna delle quali sono presenti un numero variabile di pannelli esplicativi e un’attività interattiva individuale.

  • 1.-. Sezione Morfologia
  • 1.1. Attività individuale: disegna un’isola vulcanica
  • 1.2. Presentazione pannelli sezione Morfologia
  • 1.3. Attività collettiva: il pannello scomponibile e la struttura della Terra
  • 2.- Sezione Rischio
  • 2.1 Attività individuale: ascolto un suono e…
  • 2.2 Presentazione pannelli sezione Rischio
  • 3.- Sezione Sostenibilità
  • 3.1 Presentazione primi 3 pannelli della sezione Sostenibilità
  • 3.2 Attività individuale: vignette Italia e Capo Verde
  • 3.3 Presentazione pannello finale sui progetti di cooperazione Italia – Capo Verde

    Al termine di ogni attività è previsto un momento di condivisione / commento dei risultati con i ragazzi, al fine di esplicitare le potenzialità dell’attività svolta.
    Le attività interattive individuali hanno anche lo scopo di raccogliere dati utili ai fini di ricerca: è importante conoscere bene le finalità di ogni attività per riuscire a trasmettere le giuste informazioni e le eventuali canalizzazioni ai ragazzi.

    Per quanto riguarda l’attività con le scuole, non è previsto che l’esposizione museale venga vista tutta in tutte le sue parti. Per ogni gruppo verrà privilegiata una sezione a seconda delle preferenze espresse dal gruppo stesso al momento della prenotazione o nel corso della visita.

    ALTRI MATERIALI IN ESPOSIZIONE

  • 1. Teca dei campioni: al centro della sala saranno visibili dei campioni di rocce e materiali vulcanici caratteristici di Capo Verde, correlati da relativi cartellini esplicativi.
  • 2. Proiezione immagini: durante tutta la visita verranno proiettate immagini a rotazione su uno schermo per mostrare la spettacolarità dell’isola nei suoi molteplici aspetti.
  • 3. Video 3D: postazione video con proiezione di un filmato sull’isola di Fogo ricavato grazie alle immagini satellitari di Google Earth.

    ALTRI PANNELLI IN ESPOSIZIONE
    Pannello 1:pannello introduttivo di presentazione del progetto e di Italia–Capo Verde
    Pannello 15: pannello conclusivo con ringraziamenti

    ATTIVITA’ DI LABORATORIO: LABORATORIO 1 (INTRODUTTIVO)
    Nel corso del laboratorio introduttivo verranno svolte con i ragazzi alcune attività con le rocce. Tali attività mirano al coinvolgimento dei ragazzi tramite l’interazione diretta con i campioni che verranno presentati e l’interazione con i compagni e la guida. L’obiettivo non è quello di scendere nei dettagli della sistematica, ma piuttosto di riconoscere caratteristiche e proprietà dei materiali.
    Le attività saranno svolte suddividendo i ragazzi in gruppi, ciascuno dei quali lavorerà indipendentemente dagli altri con le proprie schede e i propri kit di rocce.

    Gli argomenti trattati sono essenzialmente:

  • Attività 1: Approccio sensoriale alle rocce
  • Attività 2: Approccio analitico alle rocce
  • Attività 3: Confronto tra rocce simili
  • Attività 4: Confronto tra rocce diverse

    Il livello di approfondimento dell’attività è in stretta relazione al livello scolastico dei partecipanti.
    Al termine delle attività verrà proiettata una presentazione Power Point con una serie di fotografie riferite alla lavorazione/utilizzo quotidiano delle rocce viste nei kit

    LABORATORIO 2 (CONCLUSIVO)

  • 1. Condivisone dei risultati
    Il laboratorio conclusivo ha come primo obiettivo la condivisione degli elaborati svolti durante le attività della mostra e del laboratorio introduttivo, approfondendo la riflessione sulle diverse concezioni e/o misconcezioni emerse.
  • 2. Attività: Italia e Capo Verde attraverso la percezione del paesaggio

    Lo scopo dell’attività è di far emergere come due paesi lontani e appartenenti a diverse fasce climatiche possano presentare somiglianze, evidenziando nel contempo le differenze.
    A ciascun gruppo di lavoro verrà consegnato un pacchetto di fotografie da raggruppare scegliendo un criterio che dovrà essere motivato. L’analisi che emerge nella condivisione immediata avrà diversi livelli di approfondimento, a seconda del livello scolastico e della specifica reazione alla consegna delle diverse classi.




  • Info e prenotazioni visite guidate
    e laboratori di approfondimento
    :
    Città di Bra - Museo Civico "Craveri" e Laboratorio
    territoriale di Educazione ambientale Bra-Alba
    Via Craveri, 15 - 12042 Bra (CN) - Italia
    Tel. (0039) 0172-41.20.10 - Fax (0039) 0172-41.50.79
    E-mail: craveri@comune.bra.cn.it
    Info sul Progetto:
    Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Torino
    E-mail: elena.ferrero@unito.it
    E-mail: annacristina.ranzenigo@unito.it
    IRPI - Torino, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
    E-mail: giovanni.mortara@irpi.cnr.it

    Home naturalist by www caboverde.com